Visitare la casa di Romeo e Giulietta a Verona

Andare a Verona vuol dire passeggiare per le strade di una città romantica. Una città che ha dato i natali alla coppia più romantica e al contempo triste della storia: ovvero Romeo e Giulietta. Il centro storico è pieno  di edifici dedicati ai due giovani innamorato, che si tolsero la vita per amore l’uno dell’altro. Da vedere dunque è la casa situata in pieno centro.

Come arrivarci

La casa è facilmente raggiungibile sia a piedi che con i mezzi pubblici. A piedi la si può raggiungere attraverso stradine e vicoletti tipici del borgo che ospita la casa di Giulietta. In alternativa si può prendere l’autobus urbano 110, si ferma a Piazza Erbe oppure alla Chiesa di San Fermo, e si può arrivare con cinque minuti a piedi presso la Casa.

Prezzo e orario di apertura

Circa orari e prezzi, è possibile visitare ogni giorno dalle 8:30 alle 19:30, anche se l’orario ideale sarebbe andare o prima delle 11 o dopo le 18.

Il biglietto costa circa 6 euro, 5 per i bambini da 8 a 14 anni. Da ottobre a maggio c’è l’offerta ogni primo domenica del mese al costo di 1 euro. Entrano gratis, i residenti nel comune di Verona con più di 65 anni e i possessori della Verona Card.

Cosa si trova nella casa di Giulietta

Al di là del famoso balcone, c’è tanto altro da vedere a casa di Giulietta. Si tratta di una vera e propria abitazione, con vani e accessori tipici di quel tempo. Sono quindi assolutamente da vedere la camera da letto, la sala da pranzo. Sono molti caratteristici gli arredi e gli affreschi che richiamano il XVI secolo insieme ad abiti dipinti e tanti altri oggetti di vario genere.

La Casa di Giulietta è stata riconosciuta ufficialmente solo nel 1907. Fino ad allora era considerato un mero edificio medievale, appartenuto alla famiglia Dal Cappello in origine e solo in un secondo momento si susseguirono altri proprietario.

Dopo la credenza popolare fattasi strada per cui quella fosse la casa natale di Giulietta Capuleti, il comune decise di acquistare la proprietà e di rimetterla a posto come attrazione turistica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *